Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Oltre 110 persone legate a Cosa Nostra sono state arrestate oggi nell'est degli USA, e una in Italia. Lo ha annunciato oggi a New York il ministro Usa della Giustizia Eric Holder, citando tra l'altro le famiglie Colombo, Gambino e Lucchese, ed accuse di omicidio ed estorsione.

Definendola "una delle maggiori operazioni realizzate in un giorno contro la Mafia nella storia dell'Fbi", Holder ha detto che "oggi, oltre 800 agenti federali, statali e locali hanno arrestato oltre 110 individui, tra cui decine di membri e di affiliati a Cosa Nostra. In tutto 127 persone sono state incriminate in 16 diversi casi in quattro distretti a New York, nel New Jersey e nel Rhode Island".

Il guardasigilli ha aggiunto che tra gli arrestati ci sono esponenti delle cinque famiglie newyorchesi: i Bonanno, i Colombo, i Gambino, i Genovese e i Lucchese.

Tra le accuse spiccano quelle di omicidio (anche di esponenti di clan rivali), estorsione, traffico di droga, gioco d'azzardo, incendio criminale, strozzinaggio e racket nel mondo del lavoro, in particolare nell'industria del cemento e portuale.

Holder e la responsabile dell'Fbi a New York Janice Fedarcyk hanno citato con enfasi la fruttuosa collaborazione in materia di lotta alla mafia con la polizia italiana, che va avanti da anni.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS