Doug Hughes, il postino di 61 anni della Florida che il 15 aprile è atterrato con un piccolo elicottero su un prato a pochi passi dalla sede del Congresso americano, è stato oggi incriminato con sei capi d'accusa, tra cui violazione dello spazio aereo nazionale.

Secondo alcune fonti, rischia fino a oltre nove anni di prigione. Con il suo volo, su un velivolo chiamato girocottero, Doug Hughes sperava di sollevare l'interesse dei media e dei politici sull'influenza del denaro in politica e sollecitare una riforma delle regole sul finanziamento delle campagne elettorali.

Voleva consegnare 'di persona' ad ognuno dei 535 membri del Congresso una lettera descrivendo i termini della sua protesta.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.