Una donna afroamericana di 38 anni, Lisa Coleman, condannata per aver torturato e aver fatto morire di fame nel 2004 un bimbo di 9 anni, figlio della sua compagna, è stata giustiziata con una iniezione letale nel penitenziario di Huntsville, in Texas.

A nulla è valso l'ultimo appello presentato alla Corte suprema perchè l'esecuzione fosse sospesa. I giudici lo hanno respinto. Il decesso è avvenuto 12 minuti dopo l'inizio della somministrazione del cocktail letale, alle 18.24 di ieri ora locale (la 01.24 in Svizzera).

Coleman è la nona vittima del boia - la seconda donna - in Texas dall'inizio dell'anno.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.