Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il presidente americano, Barack Obama, ha dichiarato lo stato di emergenza per la Lousiana, dove nelle prossime ore dovrebbe abbattersi Isaac, la tempesta tropicale che si sta rafforzando fino a diventare un uragano.

A livello federale verranno stanziati aiuti per affrontare l'eventuale emergenza. Intanto il presidente, costantemente aggiornato sull'evolversi della situazione, ha chiamato il sindaco di New Orleans e i governatori dei tre Stati minacciati da Isaac: Lousiana, Alabama e Mississippi.

Il National Hurricane Center americano di Miami conferma che Isaac potrebbe diventare un uragano di categoria 2 prima di abbattersi sulla costa meridionale degli Stati Uniti. I venti potrebbero quindi raggiungere una velocità fino a circa 150 chilometri orari.

Intanto circa il 78% della produzione di petrolio greggio è stata bloccata nel Golfo del Messico e sei raffinerie hanno deciso di fermare l'attività, ha reso noto un rapporto del Dipartimento dell'energia americano (DoE). In previsione dell'arrivo di Isaac sono state evacuate 346 piattaforme marine di estrazione.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS