Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

NEW YORK - ripresa economica meno forte negli Stati Uniti. Oggi sono stati resi noti alcuni indici che sono meno positivi del previsto. L'indice Ism, che monitora l'andamento del comparto manifatturiero negli Stati Uniti, è sceso a giugno a 56,2 da 59,7 di maggio.
La spesa edilizia in maggio è calata dello 0,2% a 841,9 miliardi di dollari. Si tratta del primo calo negli ultimi tre mesi. Inoltre, i compromessi per l'acquisto di abitazioni non nuove sono scesi in maggio del 30% rispetto al mese precedente. Si tratta - riporta l'agenzia Bloomberg - del calo maggiore dal 2001 ed è decisamente superiore alle attese degli analisti.
Le richieste di sussidio di disoccupazione negli Usa sono inaspettatamente aumentate la scorsa settimana di 13'000 unità a 472'000 dalle precedenti 457'000 (dato rivisto a 459'000). Le previsioni erano per un calo a 452'000 richieste.
Ciò ha infuito negativa su Wall Street. Il Dow Jones scende dello 0,56% a 9.720,57 punti, il Nasdaq arretra dello 0,62% a 2.096,52 punti e lo S&P 500 cede lo 0,55% a 1.024,61 punti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS