Navigation

USA: JP Morgan cede a Obama e prepara chiusura trading in proprio

Questo contenuto è stato pubblicato il 31 agosto 2010 - 21:14
(Keystone-ATS)

ROMA - Jp Morgan, la seconda banca statunitense, avrebbe annunciato ai propri trader che intende chiudere il desk che si occupa di 'proprietary trading', cioè di scambi di titoli per conto della banca stessa e non dei suoi clienti.
Lo scrive l'agenzia Bloomberg citando una fonte secondo cui la decisione - inizialmente rivelata ai trader specializzati nelle materie prime - prelude alla chiusura di tutti gli uffici di 'proprietary trading'.
Contro la pratica del 'proprietary trading' si è sempre espresso il presidente Obama, che ha previsto misure restrittive anche nella sua legge di riforma del sistema finanziario.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.