Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

"Il presidente (Obama) e altri alti esponenti dell'amministrazione hanno più volte riconosciuto come un fatto storico che 1,5 mln di armeni furono massacrati negli ultimi giorni dell'impero ottomano e che un pieno riconoscimento dei fatti è nell'interesse di tutti".

Così la portavoce del Dipartimento di Stato Usa Marie Harf.

"È nell'interesse della Turchia, dell'Armenia e dell'America", ha detto Harf, aggiungendo che in maniera più ampia "uno dei principi che ha guidato il lavoro dell'amministrazione (Usa) in questo campo e nella prevenzione delle atrocità è che le nazioni sono più forti e progrediscono riconoscendo e tenendo conto degli elementi dolorosi del loro passato".

Detto questo, la portavoce non ha voluto aggiungere altro.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS