Il Tennessee Bureau of Investigation ha aperto un'indagine sulla morte di Brandon Webber, il giovane aferoamericano di 20 anni ucciso a Memphis dalla polizia che lo aveva fermato per un controllo. L'episodio ha scatenato le ire della comunità nera della città.

Le manifestazioni sono iniziate pacificamente e poi si sono trasformate in guerriglia urbana: il bilancio degli scontri è di almeno 24 agenti feriti e tre persone arrestate.

Secondo le ricostruzioni, un 20enne - sul quale pesavano diversi mandati di cattura - sarebbe stato ucciso mentre cercava di scappare dalla polizia: contro di lui sarebbero stati sparati 20 colpi di arma da fuoco.

Secondo la polizia, Webber era un "sospettato violento" che ha puntato un fucile contro gli agenti. Ricostruzione smentita da alcuni testimoni oculari e sulla quale sono state avviate delle indagini.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.