Navigation

USA: Missippi in piena, situazione peggio del previsto

Questo contenuto è stato pubblicato il 13 maggio 2011 - 21:11
(Keystone-ATS)

La piena del Mississippi, per quanto annunciata e monitorata ora dopo ora, sta creando danni superiori al previsto nel Sud degli Stati Uniti, e la Louisiana si prepara al peggio.

Il governatore dello Stato, Bobby Jindal, ha annunciato che con ogni probabilità le autorità saranno costrette a una scelta dolorosa per cercare di limitare le conseguenze del disastro annunciato: o rischiare l'alluvione "pesante" in città come Baton Rouge e New Orleans; oppure provocarne un'altra altrettanto pesante in aree a monte delle due città.

Si tratta di aree meno popolate, ma intensamente coltivate, e comunque sarebbero a centinaia le persone costrette all' evacuazione. "Stiamo avvisando la nostra gente di prepararsi al peggio" ha detto Jindal. "Il mio consiglio personale è di non aspettare, ma di cominciare fin da ora a lasciare le case".

Secondo i tecnici, l'apertura di alcuni canali di scolo a monte della città consentirà che il livello ora altissimo del Mississippi di abbassi di quei pochi centimetri sufficienti ad evitare che cedano alcuni argini di Baton Rouge e New Orleans. Ma, inevitabilmente, saranno allagate altre zone abitate. La decisione su come procedere sarà presa nelle prossime 24 ore, ma intanto la popolazione che vive nelle zone rurali è stata invitata a lasciare le proprie abitazioni.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?