Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Peggiorano di ora in ora le condizioni a bordo della nave da crociera Triumph, al suo terzo giorno alla deriva nelle acque del Golfo del Messico dopo che un'esplosione ha messo fuori uso un motore domenica scorsa, facendo saltare la corrente elettrica.

I dirigenti della Carnival - la compagnia a cui appartiene la Triumph - hanno fatto sapere che la nave verrà trainata da un rimorchiatore che la porterà al porto di Mobile, in Alabama, entro giovedì.

Inizialmente, il piano era di rimorchiare la Triumph fino al porto di Progreso in Messico, ma le forti correnti del Golfo l'hanno già trascinata 90 miglia a Nord.

Per i 4200 a bordo c'è poca acqua, cibo limitato, nessuna aria condizionata. I passeggeri sono costretti a dormire sui ponti all'aria aperta.

I messaggini telefonici inviati da alcuni passeggeri raccontano di condizioni ai limite dell'igiene. "La moquette nelle cabine e nei corridoi è madida di urina e di acqua, le toilette stanno tracimando all'interno delle cabine stesse - ha scritto la passeggera Shelly Crosby ala rete TV ABC - abbiamo dovuto dormire a terra e per cena abbiamo avuto solo sandwich freddi con cipolle e cetrioli, mentre la puzza aumenta".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS