Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Dallo Spazio agli abissi marini. Neil Armstrong, primo uomo a mettere piede sulla Luna, morto il mese scorso a 82 anni, verrà infatti sepolto in mare. "Era il suo desiderio", ha spiegato il portavoce della famiglia ai media statunitensi.

I parenti di Armstrong non hanno per ora fornito altri dettagli, ma la Marina ha confermato che farà la cerimonia di sepoltura in mare, pur senza specificare quando e dove. Non è stato neppure spiegato se sarà il corpo di Armstrong a compiere l'ultimo viaggio verso gli abissi, oppure se l'astronauta verrà cremato e le sue ceneri verranno disperse in mare.

"È un uomo della Marina", ha commentato il collega e amico di lunga data Jim Lovell. Armstrong iniziò la sua carriera proprio nei Navy, dove si arruolò nel 1947. Dodici anni dopo ci fu lo sbarco sulla Luna, terminato con l'ammaraggio nel Pacifico. "Tornare nell'acqua significa che la sua missione è terminata", ha spiegato Lovell.

La sepoltura avverrà con una cerimonia privata dopo la commemorazione pubblica in programma per il 13 settembre a Washington.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS