Mark David Chapman, l'uomo che nel 1980 uccise John Lennon, resta in prigione. Per l'ottava volta gli è stata infatti negata la libertà condizionata, ha reso noto il New York Department of Corrections.

"Dopo una revisione dei dati e interrogatori" è stato stabilito che se rilasciato ora, "c'è una ragionevole possibilità" che Chapman tornerebbe "di nuovo a violare la legge", ha reso noto il dipartimento.

Chapman, 59 anni, uccise Lennon davanti alla sua abitazione di New York l'8 dicembre 1980 e un anno dopo fu condannato ad una pena minima di vent'anni fino al carcere a vita. La prima volta ha chiesto la libertà condizionata nel 2000 e da allora gli è stata negata otto volte. La prossima richiesta potrà presentarla tra due anni.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.