Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

In America, dove i morti per armi da fuoco hanno superato quota tremila nei primi tre mesi dell'anno, la lobby dell'industria delle armi ha riscritto le fiabe dei Fratelli Grimm mettendo in mano ai protagonisti fucili e pistole capaci di stravolgerne il finale.

"Ci accompagnavano nel sonno da bambini, ma sono fiabe abbastanza truci", scrive l'autore del blog della National Rifle Association (NRA): "Vi siete mai chiesti cosa sarebbe successo se gli indifesi Cappuccetto Rosso o Hansel e Gretel della tradizione fossero stati invece addestrati a usare armi?".

La NRA ha unito gli sforzi con Amalia Hamilton, autrice di libri per bambini di stampo conservatore - la sua collana si chiama "Growing Up Patriots", crescere patrioti - per riscrivere quei classici come piace alla lobby degli armaioli.

Nella prima fiaba riveduta e corretta, sia Cappuccetto Rosso che la nonna sono armate: la bambina si avventura nel bosco portando in spalla sia il fucile che ha ricevuto per il compleanno che il cestino del pasto del racconto dei Grimm. Entrambe hanno la meglio sul lupo cattivo, che "non riusciva a credere alla sua sfortuna! Oh, quanto odiava incontrare famiglie in grado di difendersi da sole...", scrive la Hamilton.

"Sono storie per bambini ma anche per adulti. Un modo per aprire un discorso su questi temi in famiglia", ha spiegato l'autrice della Cappuccetto con il fucile alla CBS.

Ladd Everitt, un portavoce della Coalition to Stop Gun Violence, ha denunciato l'operazione come "una pericolosa iniziativa di marketing" per attirare nuovi potenziali clienti: "I bambini che leggono, o a cui vengono lette, queste queste fiabe non hanno la maturità per comprendere che il possesso di un'arma comporta rischi".

Se Cappuccetto Rosso armata sembra quasi uno scherzo, cosa dire della petizione che sta spopolando su Change.org? Iniziata da un anonimo che si firma "Hyperationalist", chiede di consentire di portare armi nello stadio di Cleveland dove a luglio di svolgerà la Convention repubblicana.

"In Ohio è permesso di portare armi in pubblico, ma nella Quicken Loans Arena, dove si svolgerà la convention, l'ingresso con armi da fuoco è categoricamente vietato", scrive l'autore della petizione che ha superato le 50'000 firme e si è guadagnata un mezzo assenso da parte del candidato frontrunner Donald Trump. Mezzo perché quella di "Hyperationalist" potrebbe essere tutta satira.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS