Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Circa un milione di dollari che la Cia aveva fornito al governo afghano attraverso un fondo segreto sarebbe finito nelle mani di al Qaida nel 2010 quando la somma fu utilizzata per pagare il riscatto richiesto per la liberazione di un diplomatico afghano. Lo scrive il New York Times.

Il giornale cita lettere che menzionano il riscatto, trovate nel 2011 nel nascondiglio di Osama bin Laden ad Abbottabad, in Pakistan, nel raid delle forze speciali americane che portò all'uccisione del leader di al Qaida.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS