Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'ex direttore dell'FBI James Comey.

Keystone/EPA/SHAWN THEW

(sda-ats)

Sette giorni dopo il suo insediamento alla Casa Bianca il presidente Donald Trump invitò a cena il direttore dell'FBI James Comey (adesso licenziato da Trump) chiedendogli di promettergli lealtà. Comey garantì "onestà".

Lo scrive il New York Times citando fonti informate, secondo cui Comey garantì "onestà" al commander in chief ma declinò la promessa di lealtà, affermando di non poter essere ''affidabile'' nel senso politico convenzionale.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS