Tutte le notizie in breve

L'ex direttore dell'FBI James Comey.

Keystone/EPA/SHAWN THEW

(sda-ats)

Sette giorni dopo il suo insediamento alla Casa Bianca il presidente Donald Trump invitò a cena il direttore dell'FBI James Comey (adesso licenziato da Trump) chiedendogli di promettergli lealtà. Comey garantì "onestà".

Lo scrive il New York Times citando fonti informate, secondo cui Comey garantì "onestà" al commander in chief ma declinò la promessa di lealtà, affermando di non poter essere ''affidabile'' nel senso politico convenzionale.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve