Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

NEW YORK - L'amministrazione Obama manderà 1'200 soldati della Guardia nazionale a sorvegliare il confine con il Messico. Lo ha annunciato la Casa Bianca.
La presenza dei militari servirà a fornire risorse aggiuntive alle polizia locali in attesa che vengano reclutati e addestrati agenti e ufficiali da dislocare lungo la frontiera.
Nel 2006 l'allora presidente George W. bush aveva mandato migliaia di truppe al confine con il Messico per supplire a mansioni che tenevano impiegati gli agenti dell'immigrazione.
Quel programma non è più in vigore e i politici degli stati di confine avevano chiesto a Obama di inviare truppe per fermare il traffico di esseri umani e di droga e impedire alla violenza dei narcos messicani di attraversare la frontiera con gli Stati Uniti.

SDA-ATS