Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Barack Obama mantiene la sua promessa nei confronti della comunità gay americana. E un anno dopo la storica sentenza della Corte Suprema che riconosce come il matrimonio non può essere solo quello tra uomo e donna, il presidente estende alle coppie omosessuali una vasta gamma di benefici riconosciuti dalla legge federale alle coppie etero.

Così i dipendenti dell'amministrazione federale che hanno un coniuge dello stesso sesso potranno d'ora in poi godere dell'aspettativa per assistere i propri sposi. Una norma che sarà applicata ovunque negli Stati Uniti, non solo dove le nozze gay sono legali (19 Stati più il District of Columbia, dove si trova la capitale Washington) ma anche negli Stati dove non sono riconosciute.

A questa misura si aggiungono altre decisioni prese nelle ultime settimane: il riconoscimento per i dipendenti omosessuali del Dipartimento della Difesa di tutti i diritti federali previsti nel matrimonio tra uomo e donna.

E ancora, i diritti sul fronte della legge federale sull'immigrazione saranno applicati ugualmente a eterosessuali e gay. E anche sul fronte fiscale, l'Internal Revenue Service (Irs, il fisco americano) riconoscerà d'ora in poi le nozze gay. Infine, i coniugi dei dipendenti federali potranno godere dell'estensione dell'assicurazione sanitaria, di quella per la vita.

SDA-ATS