Navigation

USA: Obama plaude a voto Camera su gay in divisa

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 dicembre 2010 - 07:31
(Keystone-ATS)

WASHINGTON - Il Presidente degli Stati Uniti plaude al voto della Camera che abolisce il principio "Don't ask don't tell" (Non chiedere, non dire), in base alla quale i militari gay non possono dichiarare apertamente la propria omosessualità.
"Plaudo - scrive Obama in una nota - alla Camera che grazie a un voto bipartisan ha approvato la revisione di questa procedura. Un testo che - sottolinea il presidente - è appoggiato dal ministro della Difesa, Robert Gates, e dal Capo degli stati maggiori delle Forze Armate. In questo modo si potrà cambiare la legge in modo da mantenere l'ordine e la disciplina all'interno dell'esercito". "Andare avanti con questa legge - conclude Obama - non è solo una cosa giusta da fare, ma significa assicurare ai nostri soldati la chiarezza che meritano. Dobbiamo garantire agli americani in divisa che hanno deciso di rischiare la loro vita per il nostro Paese che lo stesso Paese li tratterà in modo equo e giusto".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?