Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Usa: Obama sottoscrive misure lavoro a spese del segreto bancario

WASHINGTON - Il presidente statunitense Barack Obama ha sottoscritto ieri un pacchetto di misure da 17,5 milioni di dollari per rilanciare l'occupazione, in particolare attraverso sgravi fiscali per le imprese. La legge contiene anche alcune disposizioni che riguardano da vicino gli istituti finanziari all'estero con clienti americani: dovranno infatti cooperare strettamente con le autorità fiscali degli Stati Uniti, pena un'imposta alla fonte.
Nel bel mezzo della riforma sanitaria e della lotta alla disoccupazione, una parte "secondaria" della legge sarebbe passata quasi inosservata. Se non che la "Neue Zürcher Zeitung" negli scorsi giorni l'ha seguita con attenzione, soprattutto per le conseguenze, a suo dire importanti, che avrà su tutti gli istituti all'estero, e di conseguenza anche su quelli svizzeri.
Per combattere l'evasione fiscale e rimpinguare le casse dello Stato, il pacchetto mira infatti anche ad aumentare la trasparenza sui conti stranieri dei cittadini statunitensi. Una volta in vigore, al più presto dal 2013, non solo le banche, ma anche gli intermediari finanziari dovranno fornire all'autorità fiscale statunitense (IRS) informazioni dettagliate sui loro clienti americani.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.