Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Sgarbo ad Obama da parte del Congresso americano, a maggioranza repubblicana: la Camera dei Rappresentanti ha infatti dato il via libera alla costruzione del controverso oleodotto Keystone XL, votando il testo che era stato già approvato dal Senato. Si tratta di un voto che non dovrebbe avere alcun effetto pratico, visto che il presidente americano ha già da tempo annunciato il suo veto. Ma è un voto destinato inevitabilmente ad inasprire il clima di scontro tra la destra e la Casa Bianca.

Difficilmente i repubblicani - spiegano i media Usa - riusciranno ad opporsi al veto di Obama, che ha dieci giorni di tempo per decidere. Tanto più che alcune crepe cominciano ad emergere all'interno della maggioranza repubblicana a Capitol Hill, spaccatasi in particolare sulla proposta di bloccare nuovi fondi all'Homeland Security (il ministero della sicurezza nazionale), quelli necessari per attuare la riforma dell'immigrazione varata per decreto dal presidente Obama.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS