Navigation

Usa, oltre 40 milioni hanno perso il lavoro da inizio pandemia

Il lavoro è sempre di meno negli Usa. KEYSTONE/AP/Rick Osentoski sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 28 maggio 2020 - 16:00
(Keystone-ATS)

Dall'inizio della crisi coronavirus oltre 40 milioni di americani hanno almeno in parte perso l'impiego negli Stati Uniti, valore pari a circa un quarto degli lavoratori americani attivi.

Il dato negativo si somma oggi alla revisione peggiorativa del prodotto interno lordo Usa nel primo trimestre (fissato ora -5,0%; era del -4,8%) e all'informazione sugli ordini al settore manifatturiero, scesi in aprile del 17% annuo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.