Navigation

Usa: orrore a Brooklyn, trovati in frigo resti bimbo 8 anni

Questo contenuto è stato pubblicato il 13 luglio 2011 - 19:33
(Keystone-ATS)

Orrore a Brooklyn, New York: quelli che la polizia ritiene siano i resti di un bambino di 8 anni scomparso domenica scorsa a Brooklyn sono stati trovati nel frigorifero dell'appartamento di un uomo di 35 anni, che è stato arrestato per omicidio. Gli agenti hanno trovato i resti sia nel frigorifero al terzo piano di un appartamento di Brooklyn, sia in un bidone della spazzatura sotto casa.

Il piccolo Leiby Kletky, era scomparso dopo essere uscito da scuola, lunedì scorso. I suoi genitori lo attendevano a breve distanza dalla Borough Park school, ad un angolo di strada poco lontano. Era stato lui a chiedere di poter camminare da solo per strada, e i genitori per la prima volta avevano acconsentito. Immediatamente erano scattate le ricerche, nelle quali sono stati impiegati anche elicotteri. Le autorità hanno subito temuto il peggio.

Oggi, la macabra scoperta: quelli che la polizia ritiene siano i resti smembrati del bambino sono stati trovati nel frigorifero dell'appartamento di Brooklyn di Levi Aron, 35 anni, anch'egli di stretta religione ebraica come la famiglia del bambino.

L'uomo ha confessato alla polizia di essere stato colto dal panico e di averlo ucciso. Non è chiaro se il piccolo sia stato o meno abusato sessualmente.

La polizia ha riferito anche che altri resti che si sospettano essere del bambino sono stati trovati in un bidone della spazzatura.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?