Navigation

Usa: paga50 mila dollari per far clonare cane

Questo contenuto è stato pubblicato il 17 gennaio 2012 - 14:01
(Keystone-ATS)

Morto un Trouble se ne fa un altro: una donna di Staten Island (New York) che quattro anni fa aveva perso il suo adorato cagnolino si è consolata facendolo clonare in Corea del Sud. Ne dà notizia oggi il quotidano britannico Times.

Danielle Tarantola ha pagato 50 mila dollari per portarsi a casa Doppio Trouble (Doppio Guaio), la 'fotocopia' del suo defunto predecessore a cui farà seguito Triple Trouble, un altro clone che dovrebbe nascere tra un paio di settimane.

I successori del primo Trouble negli affetti di Danielle sono stati ricavati da cellule del suo Dna raccolto quando l'animale era ormai vecchio e malato.

La clonazione è avvenuta presso la Sooam Biotech Research Foundation di Seul diretta da Hwang Woo Suk, un genetista licenziato nel 2007 dall'ateneo della capitale sudcoreana dopo aver fraudolentamente affermato di aver clonato cellule umane. Da allora il professoer si è dato con maggior successo alla riproduzone in fotocopia di cani.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?