Navigation

Usa: Panetta, tagli budget difesa, -100.000 uomini terra

Questo contenuto è stato pubblicato il 26 gennaio 2012 - 21:04
(Keystone-ATS)

L'amministrazione Obama chiederà una riduzione delle truppe di terra di 100.000 unità nell'ambito dei tagli al bilancio del Dipartimento della Difesa. Lo ha detto il numero uno del Pentagono, Leon Panetta.

L'amministrazione chiederà un budget per il Pentagono di 525 miliardi di dollari nel 2013, più 88 miliardi per le operazioni in Afghanistan. Si tratta di 33 miliardi di dollari in meno rispetto all'anno precedente.

Il piano dell'amministrazione Obama include la chiusura di alcune basi militari negli Stati Uniti, ma - evidenzia Panetta - gli eventuali risparmi dalle chiusure non sono considerati nel piano di tagli e risparmi. La richiesta di chiudere basi incontra infatti sempre molti ostacoli in Congresso, dove i parlametari puntano a mantenere invariata la spesa militare nei distretti locali.

I tagli al bilancio includono limiti agli aumenti degli stipendi che, comunque, non scatteranno prima del 2015, quando si prevede che tutte le truppe americane dovrebbero essere rientrate dalle guerre. Il Pentagono spende 181 miliardi di dollari l'anno, quasi un terzo del bilancio di base, per i costi del personale militare.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?