Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Preoccupato dai vigilantes apparsi di fronte ai centri di reclutamento dopo l'attacco di Chattanooga, il Pentagono ricorda che, nonostante le buone intenzioni, la presenza di civili armati costituisce un rischio per la sicurezza.

"Mentre da una parte apprezziamo enormemente le manifestazioni di solidarietà espresse ai nostri reclutatori dal pubblico americano, chiediamo ai singoli individui di non stare di guardia di fronte ai centri di reclutamento perché questo potrebbe avere un effetto contrario alla nostra missione e creare potenziali pericoli per la sicurezza", ha detto il portavoce Peter Cook.

"Noi continuiamo a lavorare insieme ed a contare con le forze di sicurezza locali per la protezione delle comunità dove i nostri militari vivono e lavorano", ha concluso.

Mohammad Youssuf Abdulazeez ha attaccato la scorsa settimana due strutture militari a Chattanooga, in Tennessee, uccidendo cinque militari. Il 24enne è stato a sua volta ucciso dalla polizia.

A Cleburne, in Texas, uomini armati che si sono definiti appartenenti all'Operation Hero Guard sono apparsi di fronte ad un centro di reclutamento. Ed anche a Lancaster, in Ohio, un gruppo di civili armati è stato cacciato dal centro dopo che uno accidentalmente ha esploso un colpo con il suo fucile.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS