Navigation

USA: primi soldati Guardia Nazionale a confine con Messico

Questo contenuto è stato pubblicato il 30 agosto 2010 - 16:46
(Keystone-ATS)

WASHINGTON - Sono giunti in Arizona i primi 30 soldati della Guardia Nazionale destinati ad essere schierati al confine col Messico per bloccare i trafficanti e gli immigrati illegali.
Sono oltre 500 i membri della Guardia Nazionale attesi in Arizona. Dopo tre settimane di addestramento i militari saranno dislocati di vedetta nelle zone preferite dai trafficanti per attraversare illegalmente il confine.
I membri della Guardia Nazionale saranno armati ("per autodifesa") ma non avranno il potere di fare arresti. Avvistati i trafficanti e gli immigrati clandestini i soldati della Guardia Nazionale dovranno avvisare la polizia o le guardie di confine che potranno procedere agli arresti.
Alcuni membri della Guardia Nazionale saranno inoltre dislocati alle centrali di controllo, con monitor e dispositivi elettronici, che vigilano sulla sicurezza dei confini tra Stati Uniti e Messico.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.