Era stato accettato per uno stage a Facebook. Ma Aran Khanna non ha neanche avuto modo di iniziare: il contratto è stato rescisso dal social media dopo che il ragazzo, studente di Harvard, ha individuato un difetto nel sistema di privacy.

Prima del previsto inizio dello stage a Facebook - riporta la stampa americana - Khanna aveva pubblicato sul proprio blog un'applicazione che aveva creato e che consentiva, tramite una falla in Messenger, di seguire i propri amici.

Facebook gli ha quindi chiesto di disattivare l'app, che in pochi giorni era stata scaricata da 85'000 persone, e di non parlare con la stampa. Khanna ha rispettato le richieste, ma poco dopo è stato chiamato da Facebook che gli rescindeva lo stage.

Khanna ha spiegato che la decisione di Facebook era legata al fatto che il post sul suo blog non era adeguato agli "elevati standard etici" della società.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.