Navigation

Usa: rivelazioni Abc, Jackie confessò relazione con Agnelli

Questo contenuto è stato pubblicato il 08 agosto 2011 - 19:49
(Keystone-ATS)

Jackie Kennedy ebbe una relazione con Gianni Agnelli, allora play-boy in attesa di capitanare la Fiat, per vendicarsi dei continui tradimenti del marito, nonché indimenticabile presidente degli Stati Uniti, John Fitzgerald Kennedy. A rivelarlo sarebbe la stessa ex first lady in un'intervista concessa allo storico Arthur Schlesinger pochi mesi dopo l'omicidio di Dallas.

I nastri del colloquio - che sarebbero dovuti rimanere segreti per i 50 anni successivi alla scomparsa di Jackie - saranno al contrario resi pubblici dalla figlia Caroline e finiranno al centro di un documentario della ABC. Le rivelazioni contenute nei nastri, dicono i dirigenti dell'emittente americana, sono "esplosive".

Tra i vari argomenti affrontati, infatti, vi sono anche le frequenti scappatelle di JFK: Jackie, a quanto pare, finì persino per trovare nella propria camera da letto le mutandine di una stagista 19enne della Casa Bianca.

Ma anche le confessioni della futura moglie di Aristotele Onassis, sul fatto che scelse di ripagare JFK con la sua stessa moneta. E nei nastri confessa di aver avuto delle relazioni extraconiugali con l'attore William Holden oltre che con l'erede della Fiat.

"Jackie - nota lo storico Edward Klein, autore di diversi libri sui Kennedy - considerava i flirt del marito con le "ragazzine" della Casa Bianca come elementi superficiali. Ma replicava con i suoi tradimenti. C'è stato un periodo in cui trovava soddisfazione nell'infastidire JFK con le sue relazioni proibite".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?