Navigation

Usa: Romney sale nei sondaggi, diviso il campo degli avversari

Questo contenuto è stato pubblicato il 07 gennaio 2012 - 12:26
(Keystone-ATS)

Mitt Romney ha un ottimo vantaggio in New Hampshire, prossima tappa questo martedì della corsa alle primarie repubblicane, ma tutti gli occhi sono puntati sul più cruciale appuntamento del Sud Carolina, il 21 gennaio. E intanto il campo dei suoi avversari rimane fortemente diviso fra Rick Santorum, Ron Paul e Newt Gingrich.

Un sondaggio dell'università del New Hampshire pone Romney al 44% con una crescita di cinque punti in due settimane, seguito dall'ultraliberista Ron Paul con il 20%, mentre l'italoamericano Santorum e l'ex speaker della Camera Newt Ginrgrich sono alla pari all'8% (ma il primo è in crescita e il secondo in discesa).

L'ex ambasciatore a Pechino, Jon Huntsman, che ha puntato tutto sul New Hampshire, viene dato al 7%. Un secondo sondaggio, della Nbc, mostra Romney al 42%, Paul al 22%, Santorum al 13%, con Gingrich e Huntsman al 9%.

Considerato uno degli stati in bilico alle prossime elezioni, il New Hampshire ha un particolare sistema di primarie che permette di partecipare senza proclamare la propria affiliazione repubblicana. Dato che non vi sono primarie democratiche, gli esperti ritengono che molti indipendenti che hanno scelto Barack Obama nel 2008 potrebbero partecipare, anche se poi manterranno libertà di scelta in vista delle elezioni presidenziali del 6 novembre.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?