Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

È salito a sei il bilancio dei morti nella sparatoria avvenuta mercoledì alla periferia di Pittsburgh, in Pennsylvania.

Una delle vittime era incinta di 8 mesi e l'ufficio del medico legale ha stabilito ufficialmente che anche il bimbo non ancora nato è considerato una vittima dell'agguato.

La polizia intanto sta continuando a dare la caccia ai due killer, che per compiere la strage hanno usato una pistola e un fucile d'assalto AK-47. Le autorità non hanno ancora identificato i sospetti assassini, ma hanno alcuni nomi su cui sta lavorando.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS