Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Costretto alla fame e rinchiuso in un ripostiglio sotto le scale di casa. È accaduto in una cittadina del Texas, dove una coppia teneva prigioniero il figlio di cinque anni.

La scena che si sono trovati davanti gli agenti dopo aver scoperto il piccolo segregato nell'angusto armadio è da scena degli orrori. Per terra solo un materasso, e alla porta un lucchetto. La scoperta è stata fatta grazie a una segnalazione del fratellastro del bimbo, che ha deciso di raccontare tutto alla polizia dopo l'ennesimo litigio con il patrigno, padre del piccolo, e la madre nuovamente incinta.

Quando i poliziotti hanno fatto irruzione nell'abitazione, la coppia ha tentato di scappare, portando con sé il piccolo. La fuga però è durata poco, perché i due sono stati arrestati in un motel non lontano. Il bimbo aveva addosso solo un pannolino e il suo corpo - raccontano gli agenti - sembrava quello di un piccolo cadavere, ridotto pelle e ossa e coperto di lividi. È stato portato immediatamente in ospedale e sottoposto a terapia intensiva.

SDA-ATS