Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Sono 10 i morti confermati della sparatoria all'Umpqua Community College in Oregon e sette i feriti. Lo riferisce la Polizia locale, precisando che l'autore della strage, un 26enne americano, è deceduto nello scontro a fuoco con gli agenti intervenuti.

A quanto si apprende il giovane non era uno studente dell'istituto e al momento della sparatoria indossava una camicia scura e jeans.

Aveva con sé tre pistole e almeno un fucile, oltre ad una grande quantità di munizioni. Secondo alcune fonti aveva anche un giubbotto antiproiettile, ma non è chiaro se lo indossasse al momento della sparatoria.

A quanto si apprende il giovane viveva nella stessa zona dell'Umpqua Community College e abitava in un appartamento, probabilmente con la madre. Stando alle prime testimonianze raccolte, prima di aprire il fuoco il killer avrebbe chiesto agli studenti di alzarsi in piedi e dire quale fosse la loro religione.

Alcuni media Usa riferiscono che da profili su social network legati a un indirizzo e-mail fatto risalire a lui il giovane si professava "conservatore repubblicano" e respingeva le "religioni organizzate". Mentre in un profilo MYSpace comparirebbe una sua foto con un'arma e immagini propagandistiche pro Ira.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS