Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

In una sparatoria che appare come un regolamento di conti "vecchio stile", tre persone sono state uccise e otto altre ferite a colpi d'arma da fuoco davanti ad un negozio di barbiere nella parte est di Detroit, noto per essere un centro per scommesse e gioco d'azzardo clandestino.

La dinamica della sparatoria, avvenuta nella tarda serata di ieri, è ancora poco chiara e la polizia ha reso noti solo pochi elementi. A quanto pare, tutto è cominciato quando davanti al negozio, dove dei clienti stavano giocando a dadi, sono arrivate due auto ad alta velocità e dall'interno sono partite le prime raffiche di colpi d'arma da fuoco.

A quel punto sarebbe arrivata anche una terza auto su cui è stato diretto il fuoco. Allo stesso tempo, qualcuno ha aperto la porta del negozio e ha iniziato a sparare sulle persone che erano lì, non si sa bene quante.

Testimoni hanno riferito che tutto si è svolto molto velocemente, e hanno detto di aver sentito almeno 30-40 spari e di aver visto dei feriti cercare rifugio nei negozi accanto al barbiere.

La polizia di Detroit - una città che lo scorso luglio ha dichiarato bancarotta e in cui il crimine ha raggiunto i livelli più alti da decenni - ha frattanto fatto sapere che ricerca attivamente due delle tre auto coinvolte nella sparatoria, entrambe Chevrolet Impala, una nera e una bianca.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS