Navigation

USA: strage; killer cercava amministratrice scuola

Questo contenuto è stato pubblicato il 03 aprile 2012 - 17:13
(Keystone-ATS)

Il killer che ieri ha ucciso sette persone e ne ha ferite altre tre in una piccola università cristiana della California, cercava un'amministratrice quando è entrato nel palazzo. Una volta saputo che la donna non era nel palazzo l'uomo ha iniziato la strage. Secondo il capo della polizia, "non sembra affatto pentito di ciò che ha fatto".

Il 43enne di origini asiatiche "era arrabbiato con l'amministrazione dell'istituto e con gli studenti che, in passato, quando era a scuola, gli avevano mancato di rispetto", riferisce la polizia.

All'Università Oikos di Oakland c'è stata una vera e propria esecuzione. "Le vittime sono state allineate contro il muro dell'aula e uccise a sangue freddo una alla volta", ha dichiarato ai media americani il capo della polizia Howard Jordan.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?