Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Le Hawaii sono il primo Stato americano a mettere i proprietari di armi sotto controllo dell'FBI.

Keystone/AP/LISA MARIE PANE

(sda-ats)

Il governatore dello Stato delle Hawaii, il democratico David Ige, ha approvato una legge per la creazione di un registro criminale in cui finiranno tutti i residenti che posseggono un'arma. La legge entra in vigore con effetto immediato.

Con il provvedimento, le Hawaii diventano il primo Stato americano a mettere i proprietari di armi sotto controllo diretto dell'FBI. Il registro entrerà infatti a fare parte del database dell'FBI chiamato "Rap Back" (notifica, ndr), con il quale si può controllare periodicamente se ci sono violazioni, non solo alle Hawaii ma in qualsiasi parte del paese e poi avvisare le autorità locali.

Immediata la reazione della lobby delle armi, la National Rifle Association (NRA). "Come potete immaginare - ha detto la portavoce Amy Hunter - l'NRA considera questa legge come il provvedimento più estremo che si sia mai visto". Secondo la Hunter, la legge potrebbe interessare anche i proprietari di altri stati, perché le Hawaii richiedono a tutti i visitatori in possesso di armi di registrarsi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS