Tutte le notizie in breve

Una donna di 51 anni dell'Oklahoma si travestiva da strega e commetteva abusi sulla sua nipotina di sette anni. Immagine d'archivio.

KEYSTONE/AP/SUE OGROCKI

(sda-ats)

La faccia dipinta di verde e addosso un costume nero, con le sembianze di una strega. È così che per oltre un anno una donna di 51 anni dell'Oklahoma ha commesso abusi sulla sua nipotina di sette anni.

L'aguzzina, che negli abusi si è avvalsa della complicità del fidanzato 31enne, è stata condannata all'ergastolo per maltrattamento e abuso di minore. L'uomo è stato condannato invece a trent'anni di carcere.

Secondo quanto scrive il settimanale People, la nonna si faceva chiamare 'Nelda the witch' (Nelda la strega) e con appunto la faccia dipinta di verde e un costume nero perpetrava ogni tipo di violenza ai danni della piccola, dalle bruciature con le sigarette agli schiaffi e alle percosse con un mattarello. A un certo punto l'ha tolta da scuola e costretta alla fame oltre che a farla dormire fuori con il suo cane.

Prima di emettere la sentenza, nell'aula del tribunale è stato mostrato un video in cui la donna afferra la nipote per il collo e poi la trascina lungo in pavimento. Si sente anche dire che vuole mangiarla. A causa della crudeltà delle immagini People si è rifiutato di pubblicare il video.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve