Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Usa: Trump allerta esercito per carovana migranti

Il presidente americano Donald Trump.

KEYSTONE/AP/CAROLYN KASTER

(sda-ats)

Si ingrossa la carovana di migranti proveniente dal Centro America e diretta negli Usa, mentre Donald Trump scaglia minacce via Twitter trasformandola in un simbolo della sua battaglia per proteggere le frontiere.

La colonna umana è arrivata a 7500 persone che ora, dopo aver varcato il confine tra Guatemala e Messico, devono decidere se riposarsi vicino a Ciudad Hidalgo o proseguire la marcia verso nord. Oltre 1000 hanno già chiesto asilo al Messico, ma la maggioranza sogna di entrare negli Stati Uniti.

Il tycoon però ha annunciato di aver allertato la guardia di frontiera e l'esercito per fronteggiare quella che considera "un'emergenza nazionale". E ha promesso di "tagliare, o ridurre sostanzialmente, i massicci aiuti" dati a Guatemala, Honduras e El Salvador, i tre Paesi di provenienza dei migranti.

Non è chiara l'entità delle somme e se il presidente possa agire senza l'approvazione del Congresso, ma secondo l'agenzia Usa per lo sviluppo internazionale i fondi americani ammontano quest'anno a 53 milioni di dollari per il Guatemala, 20 per El Salvador e 15 per l'Honduras.

Trump ne ha approfittato anche per mettere sotto scacco i Paesi centroamericani incapaci di trattenere i loro migranti e per insinuare che nella carovana "si sono mescolati criminali e mediorientali sconosciuti". Sotto accusa anche i democratici per non aver votato insieme ai repubblicani la modifica "delle nostre patetiche leggi sull'immigrazione".

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.