Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Donald Trump.

KEYSTONE/EPA Polaris POOL/MOLLY RILEY / POOL

(sda-ats)

A cinque mesi dal suo insediamento, Donald Trump sta già cominciando a raccogliere fondi per la sua rielezione nel 2020. Lo ha fatto con un evento nel suo hotel a Washington, che ha rilanciato le polemiche sui conflitti di interesse.

Rilevante la somma raccolta dai circa 300 partecipanti, alcuni dei quali hanno donato più di 30 mila dollari a testa: circa 10 milioni di dollari, destinati alla futura campagna presidenziale del tycoon e, in parte, al partito repubblicano.

"Naturalmente sta correndo per la rielezione", ha confidato la vice portavoce della Casa Bianca Sarah Sanders ai giornalisti, esclusi dall'iniziativa. Durante l'evento il presidente, parlando per circa 30 minuti, da un lato ha attaccato i media (in particolare la Cnn) e la leader dem alla Camera Nancy Pelosi e dall'altro ha vantato i successi delle sua amministrazione e quelli del partito nelle ultime elezioni suppletive.

SDA-ATS