Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Uber patteggia con le autorità della California, che l'hanno accusata di aver ingannato i propri clienti sui controlli eseguiti sugli autisti. La società pagherà almeno 10 milioni di dollari per risolvere la disputa.

Le autorità affermano che i controlli eseguiti da Uber sono inferiori a quelli a cui sono sottoposti i guidatori di taxi, non includendo, fra l'altro, le impronte digitali. Nel patteggiare Uber afferma di essere già corsa ai ripari, rafforzando le proprie pratiche.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS