Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

UBS ha querelato negli Stati Uniti l'agente immobiliare Igor Olenicoff per denuncia calunniosa. Il numero uno bancario elvetico chiede al miliardario americano di origine russa un risarcimento di tre milioni di dollari.

La querela contro Olenicoff, la sua impresa Olen Properties e due avvocati che li consigliano è stata presentata una settimana fa alla Corte superiore della contea di Orange in California. L'informazione, riportata dal sito Forbes.com e dal quotidiano romando "Le Temps", è stata confermata oggi all'ats dalla banca.

La querela fa seguito alla sconfitta di Olenicoff, lo scorso 10 aprile davanti al tribunale distrettuale di Santa Ana, capoluogo della contea di Orange, nella causa intentata contro UBS. Il magnate immobiliare, cliente dell'istituto elvetico tra il 2001 e il 2005, aveva accusato la banca elvetica di essere all'origine dei suoi problemi con il fisco statunitense, a causa dei consigli fraudolenti fornitigli. UBS intende dimostrare, con la sua denuncia, che l'uomo d'affari ha agito con malevolenza formulando accuse infondate.

Igor Olenicoff era stato il primo super-ricco americano cliente dell'UBS a finire nelle maglie del fisco statunitense. Il suo caso aveva fatto scoppiare la vertenza fiscale fra le autorità Usa e la grande banca svizzera, chiusasi nel 2009 con il pagamento di una multa di 780 milioni di dollari.

Testimone dell'accusa era stato il consulente del miliardario, l'ex banchiere di UBS Bradley Birkenfeld, condannato nell'agosto 2009 a 40 mesi di carcere per aver aiutato ricchi americani ad evadere le tasse. Birkenfeld è stato scarcerato lo scorso primo agosto per buona condotta, dopo aver passato in cella due anni e mezzo.

Nel procedimento a suo carico Olenicoff si è dichiarato colpevole: gli sono stati inflitti due anni di detenzione, sospesi con la condizionale, e ha dovuto pagare 52 milioni di dollari tra multa e imposte arretrate. Il miliardario ha quindi preso di mira UBS, accusando 39 persone di aver danneggiato clienti come lui per centinaia di milioni di dollari. La sua azione legale non è però andata in porto.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS