Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un uomo di Detroit, che lo scorso anno sparò e uccise una 19enne afroamericana ubriaca che aveva bussato alla sua porta di casa di notte, è stato condannato a 17 anni di reclusione. Theodore Wafer, 55 anni, era stato riconosciuto colpevole lo scorso mese di omicidio preterintenzionale dopo il processo durato 9 giorni. Il giudice lo ha inoltre condannato a due anni per possesso illegale di armi.

Wafer sparò contro Renisha McBride la notte del 2 novembre 2013 dopo che la giovane bussò ripetutamente alla sua porta per chiedere aiuto: aveva appena avuto un incidente con l'auto ed era ubriaca.

Al processo, Wafer ha detto di aver reagito perché si era spaventato, pensava di essere in pericolo e temeva per la sua vita. Ma la giuria ha respinto la tesi di legittima difesa.

Prima che il giudice pronunciasse la sentenza, l'imputato si è scusato con la famiglia della vittima: "ho ucciso una donna che era troppo giovane per lasciare questo mondo. Porterò per sempre con me il senso di colpa".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS