Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Dipartimento di Giustizia americano punta a un accordo con cinque banche, inclusa UBS, per risolvere la disputa sulle presunte manipolazioni dei tassi di cambio.

L'intesa potrebbe essere raggiunta entro la metà di maggio e si tratterebbe di un mega patteggiamento, con alcuni istituti che potrebbero pagare anche un miliardo di dollari ciascuno.

Lo riporta il Financial Times, secondo cui gli istituti che stanno trattando con le autorità sono - oltre a UBS - JPMorgan, Barclays Citigroup e Royal Bank of Scotland. In novembre sei banche si sono accordate per pagare 4,3 miliardi di dollari alle autorità americane e inglesi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS