Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'amministrazione Obama con una serie di condizioni ha dato il via libera alla Royal Dutch Shell per le trivellazioni di petrolio e gas nell'Oceano Artico.

Le operazioni dovranno anzitutto essere basate su "standard di sicurezza rigorosi". E il ministero dell'Interno americano ha precisato in una nota che la Shell potrà iniziare le trivellazioni una volta che le condizioni richieste saranno soddisfatte: tra queste figura l'autorizzazione, ancora da ottenere, da parte di una serie di agenzie per la protezione dell'ambiente che devono analizzare l'impatto del piano di trivellazioni in questione.

Gruppi ambientalisti hanno già protestato, citando il rischio di catastrofici disastri nell'oceano di fronte all'Alaska in caso di perdite di petrolio.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS