Navigation

Usa: Zarif risponde a Trump su intervista male interpretata

Il presidente statunitense Donald Trump si è nuovamente espresso sul rapporto con l'Iran KEYSTONE/EPA/JJL cs sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 26 gennaio 2020 - 10:01
(Keystone-ATS)

"Scontro social" tra il presidente statunitense Donald Trump e il ministro degli esteri iraniano Mohammad Javad Zarif su un'interpretazione sbagliata delle parole proferite da quest'ultimo in un'intervista al giornale tedesco Der Spiegel.

"Il ministro degli Esteri iraniano - aveva scritto Trump in un tweet in persiano - dice che l'Iran vuole negoziare con gli Stati Uniti, ma vuole che le sanzioni siano rimosse. No grazie".

Pronta la risposta, cinguettata, di Zarif: "Donald Trump farebbe meglio a basare la sua politica estera e i commenti sui fatti piuttosto che sui titoli di FoxNews o i suoi traduttori dal persiano", scrive il ministro degli Esteri iraniano, lamentando di essere stato male interpretato dal presidente statunitense.

Secondo Zarif, Trump ha travisato quanto da lui detto in una intervista al settimanale tedesco, in cui affermava: "L'amministrazione Trump può correggere il suo comportamento passato, togliere le sanzioni e tornare al tavolo delle trattative". Il ministro iraniano riporta questa parte del testo dell'intervista nel suo tweet.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.