Navigation

USA 2012: Obama, Congresso approvi più tasse per ricchi

Questo contenuto è stato pubblicato il 10 aprile 2012 - 20:01
(Keystone-ATS)

Il Congresso deve approvare più tasse per i ricchi: non è giusto che le loro aliquote siano le più basse degli ultimi 50 anni. Lo afferma - in base agli estratti dell'intervento distribuiti dalla casa Bianca - il presidente Barack Obama, premendo per l'approvazione della 'Buffett Rule', la tassa sui milionari, che prevede un'aliquota di almeno il 30% su chi guadagna un milione di dollari l'anno.

"È sbagliato, non è giusto" che gli americani più ricchi paghino un'aliquota più bassa della classe media. "È il momento di decidere in quale direzione si deve muovere il paese. Vogliamo mantenere gli sgravi per i più ricchi come me, Warren Buffett o Bill Gates? O vogliamo continuare a investire in quello che fa crescere la nostra economia? È questa la scelta che dobbiamo compiere".

"Quando diamo sicurezze di base agli anziani o ai malati o a coloro che cercano lavoro, questo non ci rende deboli. Quello che ci rende deboli è quando solo pochi americani - afferma Obama - possono permettersi i prodotti che le nostre aziende vendono. Quello che penalizza l'intera economia è il crescente gap fra i super-ricchi e tutti gli altri".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?