Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Una corsa contro il tempo per quella che sembra ormai una 'missione impossibile': fermare Donald Trump. Il partito repubblicano cerca di correre ai ripari - scrive il New York Times - per evitare la conquista della nomination da parte del tycoon.

Secondo alcune indiscrezioni, si starebbe lavorando ad un 'Piano B' che include la discesa in campo di Mitt Romney nel caso in cui Marco Rubio dovesse perdere in Florida.

I lavori dietro le quinte continuano: si cerca un candidato unico su cui puntare, ma la platea resta troppo frammentata con Ted Cruz e Marco Rubio che, neanche unendo i voti, sembrerebbero in grado di fermare l'ascesa di Trump.

Intanto da un sondaggio di Wall Street Journal e Marist, Donald Trump è avanti in Georgia e Tennessee in vista del Supertuesday del primo marzo, quando 11 stati americani voteranno. Ted Cruz è avanti in Texas, con un vantaggio di 13 punti percentuali sui rivali repubblicani. Hillary Clinton è avanti su Bernie Sanders in vari stati. In Georgia ha un margine di 34 punti, in Tennessee di 26 punti e in Texas di 21 punti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS