Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Non ha sciolto ancora la riserva sulla sua terza candidatura, ma di fatto Mitt Romney è già in campagna elettorale per la Casa Bianca. Durante un suo intervento alla Mississippi State University, l'ex governatore del Massachusetts ha infatti attaccato duramente Hillary Clinton, probabile candidata democratica alla presidenza.

L'affondo di Romney è stato sia sul terreno della politica estera che su quello della politica economica. Un assaggio di quello che potrebbe essere la futura campagna elettorale del 2016.

"Come può Hillary Clinton offrire opportunità per tutti se non sa come si crea lavoro? Dobbiamo creare opportunità soprattutto per la classe media", ha detto Romney, che però è preoccupato dalla concorrenza di un altro big del partito repubblicano, Jeb Bush, verso cui starebbe convergendo l'interesse della maggior parte degli storici finanziatori delle campagne elettorali della destra.

E, secondo le ultime indicazioni, Romney fa bene ad essere preoccupato, visto che - si legge sui media americani - anche molti di coloro che lo sostennero e finanziarono nel 2012 si sarebbero già impegnati con Bush, non ritenendo più che Romney abbia la leadership e l'organizzazione necessaria per poter riuscire lì dove ha già fallito due volte.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS