Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Donald TrumpDonald Trump vola ancora più in alto nei sondaggi: secondo un sondaggio di Cnn e Orc, per la prima volta ha raggiunto il 41% a livello nazionale, doppiando il suo rivale più vicino, Ted Cruz, al 19%.

Nessun altro candidato repubblicano ha raggiunto percentuali a due cifre, con Marco Rubio terzo all'8%. Affondano l'ex neurochirurgo Ben Carson, al 6%, e l'ex governatore della Florida Jeb Bush, al 5%.

Il vantaggio di Trump - spiegano i sondaggisti - è solido, con il 're del mattone' in vetta alla classifica in numerosi sottogruppi di elettori repubblicani. Conduce tra gli uomini e tra le donne, tra gli elettori più giovani e tra i più anziani, tra gli evangelici bianchi e tra i conservatori.

Ci sono però due sottogruppi all'interno dei quali il vantaggio di Trump è meno dominante: i laureati e i sostenitori dei Tea Party. Quest'ultimo dato a dispetto della discesa in campo a fianco di Trump di Sarah Palin, beniamina del movimento anti-tasse.

La proiezione, inoltre, mostra come il miliardario newyorkese è considerato colui che vincerà le elezioni presidenziali di novembre se otterrà la nomination dal 63% dei repubblicani. Solo il 16% pensa la stessa cosa di Cruz e il 10% di Rubio.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS