Navigation

Usa 2020: Bloomberg, spendo 1 miliardo pur di battere Trump

Michael Bloomberg KEYSTONE/AP sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 12 gennaio 2020 - 09:32
(Keystone-ATS)

Il miliardario Michael Bloomberg non ha escluso di spendere un miliardo di dollari della sua fortuna nella corsa per le presidenziali Usa, anche se non otterrà la nomination democratica.

E ha assicurato che mobiliterà la sua ben finanziata campagna per aiutare anche i senatori Bernie Sanders o Elizabeth Warren, se dovessero vincere le primarie, a battere Donald Trump, nonostante le forti differenza politiche che li separano. Lo scrive il New York Times citando lo stesso Bloomberg.

"Dipende se il candidato ha bisogno di aiuto: se sta facendo molto bene necessita di meno aiuto, altrimenti avrà più bisogno", ha detto Bloomberg durante una tappa della sua campagna in Texas.

Chi conquisterà la nomination, quindi, potrà contare non solo sul suo appoggio finanziario ma anche sulla sua ramificata rete organizzativa. L'ex sindaco di New York, che conta su una fortuna di oltre 50 miliardi di dollari, ha già speso oltre 200 milioni in spot pubblicitari, con un ritmo di spesa che entro marzo sarà uguale alla somma investita da Barack Obama nel corso dell'intera campagna del 2012.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.