Navigation

Usa 2020: Sanders, Bloomberg non ha energia per battere Trump

Secondo il candidato all'investitura dei democratici Bernie Sanders, Michael Bloomberg non avrebbe l'energia per battere Donald Trump in caso di elezioni presidenziali KEYSTONE/AP/John Locher sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 16 febbraio 2020 - 15:43
(Keystone-ATS)

Bernie Sanders, divenuto il frontrunner nella corsa alla nomination democratica per le presidenziali Usa, sente il fiato sul collo di Michael Bloomberg, in ascesa nei sondaggi, e lo attacca.

"Non è in grado di creare quel tipo di coinvolgimento ed energia necessari per battere Donald Trump, attraverso un tasso di affluenza al voto più alto", ha affermato il senatore, di fatto usando alcune delle argomentazioni con cui lo stesso Trump attacca l'ex sindaco di New York descritto più volte dal tycoon come privo di vigore.

"La verità - ha detto Sanders partecipando a un evento in Nevada, lo Stato delle prossime primarie - è che tutti i soldi dell'ex sindaco di New York non bastano. Non possiamo battere Trump con un candidato che ha perseguito, ha difeso e ha attuato politiche razziste come lo 'stop and frisk', che ha fatto vivere nella paura le comunità di colore della sua città".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.